9 Luglio Lug 2016 2326 7 months ago

EUROPEI BMX: Il giorno del Challenge

Più di 1600 riders dalle categorie giovanissimi ai master hanno gareggiato sulla pista di Verona – Due argenti per Alice Braghi (9 anni) e Riccardo Rizzardi (13 anni)

Alice Braghi

Verona (9/7) - Giornata dedicata interamente al “Challenge” la seconda dei Campionati Europei 2016 di Verona. Hanno gareggiato infatti le categorie dei giovanissimi (a partire dai 5 anni ) fino a quelle dei Masters.

Più di 1600 riders in gara con un numero incredibile di batterie di qualificazione che hanno fatto slittare il programma ufficiale di un paio d’ore circa.

Il tutto sotto un sole cocente ed una temperatura che ha sfiorato i 35 gradi. Anche oggi spalti gremiti di appassionati con il circuito, continuamente annaffiato dagli inservienti , che ha retto benissimo all’urto impressionante di gare effettuate (dalle 9 alle 18 senza interruzione).

Si gareggiava per un titolo “virtuale” e non un vero e proprio titolo europeo, ma una vittoria nel Challenge costituisce sempre un prestigioso alloro a livello continentale.

L’Olanda ha dominato la competizione con sei successi con Belgio, Lettonia , Gran Bretagna e Francia alle spalle (due vittorie a testa )

Buoni i due argenti degli atleti di casa Alice Braghi (9 anni) e Riccardo Rizzardi (13 anni) che hanno fatto battere forte il cuore dei tifosi veronesi.

Domani si fa sul serio con il BMX degli juniores e degli Elite. Laurent spera fortemente in un podio di Martina Broccardi e di un inserimento in finale di Martti Sciortino negli junior. Mentre tra gli Elite c’è fiducia per Cristofoli, Furlan e Fantoni, che assai bene conoscono questo circuito.