5 Luglio Lug 2017 1045 4 months ago

BMX Creazzo, due titoli per guardare al futuro

Risultati di prestigio per la società del presidente Alessandro Corà che riporta il team creatino al vertice italiano delle competizioni riservate alle bici mono marcia.

Bmx Creazzo, Societa Campione Italiano Giovanissimi

Doppietta tricolore per il BMX Creazzo che a Rivignano ha trionfato come società nella classifica assoluta e in quella riservata alle categorie giovanissimi. Risultato di prestigio per la società del presidente Alessandro Corà che riporta il team creatino al vertice italiano delle competizioni riservate alle bici mono marcia.

Un successo di squadra ottenuto grazie all’apporto di tecnici qualificati che hanno saputo plasmare nel migliore dei modi tanti giovani atleti ben supportati da genitori e da un gruppo dirigente che ogni settimana ha messo giù i mattoni giusti per costruire questa storica doppia vittoria. “Siamo felicissimi per questi risultati – commenta un raggiante Corà – una vittoria di tutti, ottenuta con la tecnica in pista e con la determinazione di una squadra che ha sempre dato il massimo per raggiungere livelli importanti. Riportare Creazzo sul gradino più alto del podio era il nostro obiettivo per questi campionati italiani, ma sapevamo che non sarebbe stato così facile vista l’agguerrita concorrenza. Farlo poi in entrambe le classifiche a squadra è un vanto da cui partire con ulteriore entusiasmo per le prossime competizioni che vedranno il Creazzo sicuro protagonista”.

Creatini tricolori festanti e raggianti, una festa che ha coinvolto tutti quanti nessuno escluso a partire dall’atleta di punta della Nazionale azzurra Mattia Furlan fino al più piccolo dei giovanissimi che ha iniziato a pedalare qualche mese fa. Sorridente Furlan tricolore come atleta e come tecnico: “Emozione grande per un successo di prestigio che va diviso coi tecnici, atleti e tutti i genitori che ogni fine settimana fanno sacrifici per i propri figli. Quando ho iniziato questa avventura con Claudio Balasso e Giovanni Furlan ho pensato subito a pormi degli obiettivi e io non voglio mai arrivare secondo. Un successo costruito tutti assieme che premia tanto lavoro”.

Per Furlan tra gli elite un terzo posto assoluto nella gara che ha incoronato Bonini neo campione italiano: “Dopo il periodo di stop era la mia seconda gara e devo dire di essere stato meglio, poi sono l’unico che ha battuto Bonini mettendolo dietro la prima manche. Contento a metà perché vorrei sempre vincere ma questo podio e il fatto di non essere caduto in gara mi danno stimoli e fiducia per il resto della stagione. Ora i pensieri a Bordeaux dove tra due settimane ci saranno le finali europee”.

Creazzo bello e vincente, specie se si pedala sui cruiser col doppio successo tricolore ottenuto nelle gare del sabato che hanno incoronato con la maglia tricolore Federico Ventura tra i master e Omar Ferrari tra gli allievi. Due vittorie pesanti che mettono in luce i creatini anche le ruote più grandi a conferma del buon lavoro svolto. Ieri invece le sfide sulle BMX con nessun successo assoluto ma tanti piazzamenti di prestigio che hanno portato al successo di gruppo. Tra i podi, colorati d’argento quelli dei giovanissimi Canova (G4) e Groppo (G6) che hanno chiuso in seconda posizione le rispettive finali. Terzi posti invece per Dalla Stella davanti al compagni di squadra Ferrari (allievi) e Savio (master 17-24) accompagnati dal capitano Furlan. Tra i piazzamenti nelle finali ottavo Filippo Fabris nei G5 mentre il fratello Michele ha chiuso quarto tra i G2, mentre Pellizzari e Zanetti nei G1 sono arrivati rispettivamente quinto e settimo.
(articolo pubblicato dal quotidiano "Il Giornale di Vicenza" a firma di Stefano Testoni)