7 Giugno Giu 2018 1234 10 days ago

Mondiali BMX: A Baku è argento per Gasparoli!

L'azzurro si è aggiudicato il secondo gradino del podio nella categoria Challenge Allievi - Oro per l'argentino Daddona, bronzo per l'olandese Goossens - Nella Top Ten anche Matteo Tugnolo e Federico De Vecchi

Gasparoli

Baku (AZE) - Parte col botto il Campionato del Mondo BMX di Baku, in programma in Azerbaijan fino al 9 giugno. E' subito medaglia d'argento per la selezione azzurra, grazie all'ottima prestazione di Tommaso Gasparoli (A.S. Besnate A.S.D.), che si aggiudica il secondo gradino del podio nella categoria Challenge Allievi. Uno splendido risultato, ma di certo non inaspettato. Il CT Francesco Gargaglia infatti, alla vigilia della manifestazione, conosceva bene le potenzialità del suo gruppo: "I ragazzi hanno tutti un grande potenziale. C’è una bella aspettativa su di loro, credo che possano confermare o addirittura migliorare le passate prestazioni". Ed è andata esattamente così.

Whats App Image 2018 06 07 At 13

La medaglia d'oro se l'è aggiudicata l'argentino Gianni Antonio Doddona, mentre al terzo posto si è piazzato l'olandese Tim Goossens. Quarto posto e medaglia di legno per Matteo Tugnolo, mentre Federico De Vecchi ha conquistato il settimo posto.

Whats App Image 2018 06 07 At 13

L'ANALISI DEL CT - La sveglia è suonata presto per la Nazionale italiana, che subito dopo colazione ha cominciato l'attivazione mentale per poi concludere con quella fisica ed esser pronta per le prove. "Alle 9.30 sono iniziate le gare ed è stata subito Italia" il commento del più che soddisfatto Francesco Gargaglia. Nella categoria 15 anni Marco Radaelli, Leonardo Cantiero e Tommaso Gasparoli hanno vinto la prima manche delle rispettive batterie. Nei 16 anni invece una brutta partenza costringe Girlanda ad un bel recupero che lo ha portato al quinto posto. Sfortunato Dalla Stella Tommaso, che dopo una fulminea partenza è caduto in prima curva in seguito ad un contatto con il secondo, De Vecchi invece non ha trovato subito il feeling con la partenza ed è stato costretto ad una rimonta che lo ha portato a chiudere il giro al quarto posto.

Nelle due manche successive gli azzurri della categoria 15 anni hanno portato a casa i primi posti delle proprie manche, mentre per i compagni di squadra della categoria 16 anni solo De vecchi è riuscito a superare le manche e accedere agli Ottavi. Girlanda e Dalla Stella per somma di punti non sono riusciti ad entrare nei primi quattro posti utili. Radaelli, complice un giro con molti contatti e una caduta di un avversario che lo ha rallentato, è costretto a mancare al turno successivo. Gasparoli e Cantiero continuano a partire fortissimo e conquistare la testa della corsa. De Vecchi mette il turbo e va avanti a tutta. Ai quarti di finale Cantiero parte velocissimo ma dopo una brutta scivolata è costretto al ritiro. Gasparoli come un perfetto cecchino centra invece la semifinale, stessa cosa per De Vecchi.

"La semifinale è stata carica di emozione per tutta la squadra" commenta ancora il CT Gargaglia, che vede entrare in finale 3 azzurri, compreso Matteo Tugnolo, venuto a Baku da privato. E aggiunge: "Gasparoli è partito fortissimo, uscendo dalla prima curva in seconda posizione e riuscendo a conquistare il secondo gradino del podio. Una soddisfazione grandissima".

Gasparoli E Gargaglia Baku2018

Tugnolo ha chiuso al quarto posto, mentre De Vecchi si è perso nella prima curva e non è riuscito ad arrivare oltre il settimo posto. "In questo mondiale di Baku c’è una storia nuova: un podio, tre italiani in finale e due nella stessa categoria. Assieme a tutto lo staff composto da Ornella Cosenza, Tommaso Lupi, Luca Crociani, Paolo Ritardati e Alfredo Guerrisi, nonostante la stanchezza, possiamo festeggiare un traguardo che è solo il punto di partenza per tutte i prossimi appuntamenti che ci attendono".

Qui le classifiche complete.