8 Aprile Apr 2016 1618 4 years ago

Verona lancia il "Progetto Scuola BMX 2016"

Organizzato dal Comitato BMX European Championships 2016, prevede il coinvolgimento delle scuole veronesi primarie e secondarie di primo e secondo livello

Progettobmx4

Verona - Presentato venerdì 25 marzo, in Sala Arazzi del comune di Verona, il Progetto Scuola BMX organizzato dal Comitato BMX European Championships 2016 Verona.

Il progetto prevede il coinvolgimento delle scuole veronesi Primarie, Secondarie di primo livello e Secondarie di secondo livello con svolgimenti differenti e mirati in base all’età dei partecipanti.

Presenti alla conferenza stampa Alberto Bozza, Assessore allo sport del Comune di Verona, Ansel Davoli, Consigliere delegato consigliere delegato allo Sviluppo delle piste ciclabili, Massimo Paci, Presidente della 3^ Circoscrizione di Verona, Michele Nespoli, Polizia Municipale del Comune di Verona, Paola Silvestri dell’AVIS Comunale Verona, Paolo Fantoni, Responsabile Comitato Organizzatore BMX European Championships 2016 Verona, Nicola Schena, Amministratore Unico di Dna Sport Consulting, ideatore del progetto Scuola BMX

Queste le dichiarazioni degli intervenuti.

Assessore Alberto Bozza: “Si tratta di una bellissima iniziativa che permetterà di lavorare con le scuole promuovendo una cultura della ciclabilità, oltre che uno stile di vita sano e un modo di utilizzare la bici in sicurezza sulle strade. Tutto questo prima del Campionati Europei Bmx 2016 che si svolgeranno dall’8 al 10 luglio presso la BMX Olympic Arena Verona. Sarà per la nostra città un’occasione per promuovere questa disciplina sportiva e per accogliere oltre 2000 provenienti da 26 diversi Paesi”.



Ansel Davoli: “Abbiamo iniziato un percorso che speriamo continui nei prossimi anni per far sì che la bici possa essere non solo promossa come sport ma anche come mezzo di spostamento quotidiano. Stiamo programmando per i prossimi mesi degli eventi volti alla promozione della bici intesa non solo come mezzo di locomozione ma anche per una crescita culturale”.



Paolo Fantoni: “Il progetto scuola servirà anche a promuovere la BMX tra i più giovani. L’Europeo sarà il grande evento che farà da grande cassa di risonanza non solo per la nostra disciplina ma anche per la nostra città. La nostra pista, inoltra, gode di grande ammirazione tant’è che dopo gli Europei ci sarà la possibilità di diventare sede di eventi a livello mondiale per il triennio 2017-2019. Come società sportiva stiamo svolgendo anche una grande opera a livello sociale; abbiamo infatti bonificato una vasta zona della Spianà, ripulendola e rendendola fruibile a chiunque. Anche questo è un impegno al quale teniamo molto e del quale andiamo fieri e orgogliosi”.

Massimo Paci: “Come 3^ Circoscrizione siamo e saremo sempre vicini agli amici del Team BMX. Personalmente conosco da tanti anni Paolo Fantoni e la reputo una persona capace, competente, appassionata e senza tanti ‘grilli per la testa’. La BMX sta crescendo in modo esponenziale ed è quindi giusto aiutare una realtà che è un vanto per la nostra città”.

Michele Nespoli: “Il coinvolgimento della Polizia Municipale in questo progetto prevede l’incontro, presso la BMX Olympic Arena, di giovani studenti ai quali insegneremo a come comportarsi per strada, a come rispettare le segnaletiche e, soprattutto, gli altri mezzi circolanti. Se iniziamo a creare la cultura fin da piccoli possiamo sperare in un futuro con meno incidenti e meno problematiche ad essi legate”.

Paola Silvestrini: “Per Avis Verona essere coinvolti in eventi come questi significa entrare a contatto con giovani e con sportivi, target perfetto per promuovere la donazione del sangue. Siamo da sempre legati al Team BMX e questa sarà un occasione in più per consolidare la nostra collaborazione”.

Nicola Schena: “In tutto saranno coinvolti 1.500 studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado e 4000 delle superiori. Per le elementari sono previste prove pratiche direttamente sulla pista di Bmx, con la partecipazione degli agenti di Polizia municipale che forniranno consigli e informazioni per utilizzare la bici in sicurezza sulle strade, e momenti di elaborazione creativa; con le classi medie si svilupperà il tema della mobilità sostenibile, prevedendo lo svolgimento di due elaborati: ‘La mia ciclabile ideale’, per conoscere i percorsi che i ragazzi vorrebbero fare in bici, e ‘Calendario della mobilità sostenibile’, per conoscere le abitudini relative ai mezzi di trasporto. Per le scuole superiori il progetto si svilupperà attraverso la realizzazione di immagini slogan, video, spot pubblicitari, fotografie, vignette od articoli. I contenuti multimediali dovranno promuovere le offerte ricreative e turistiche che la città di Verona riserva agli adolescenti. Si andrà così a presentare il territorio nei suoi diversi aspetti ai ragazzi europei che raggiungeranno Verona per partecipare in veste di atleti o spettatori ai Campionati Europei di Bmx”.

Le premiazioni dei concorsi avverranno il giorno 8 maggio in occasione della festa finale del ‘Festival della bicicletta’ presso l'Arsenale di Verona.

Ufficio Stampa FCI