22 Maggio Mag 2018 1449 7 months ago

Grande successo della Bmx European Cup 2018

Le otto prove in programma hanno visto al via complessivamente 6294 atleti

Bmx European Cup

Con le prove di Blegny (Belgio) dello scorso fine settimana è calato il sipario sull’edizione 2018 della UEC BMX European Cup.

Le otto prove in programma (Verona – Ita, Zolder – Bel, Kampen – Ned e Blegny – Bel) hanno visto al via complessivamente 6294 atleti, a dimostrazione del fatto che questa disciplina continua a riscuotere ampi consensi in termine di partecipazione e di interesse da parte dei team e delle federazioni nazionali.

La UEC BMX European Cup 2018 ha registrato un notevole successo anche in termine di visibilità; le otto prove in programma sono state, infatti, trasmesse integralmente in diretta streaming ed hanno registrato complessivamente 171.848 visualizzazioni da 141 paesi.

Per quanto riguarda l’aspetto agonistico, il podio della classifica finale della categoria Elite è tutto olandese con Joris Harmsen in prima posizione davanti a Niek Kimmann e a Twan Van Gendt. I Paesi Bassi hanno dominato anche nella categoria Donne Elite grazie al successo di Laura Smulders e alla seconda posizione di Judy Baauw mentre al terzo posto si è classificata la belga Elke Vanhoof. Tra gli Junior ad imporsi sono stati il francese Leo Garoyan e la svizzera Zoe Claessens.

Rocco Cattaneo, Presidente dell’Union Européenne de Cyclisme: “La BMX European Cup rappresenta una delle nostre manifestazioni di maggior prestigio e anche in questa stagione si è dimostrata tale. Da sempre siamo convinti che la BMX abbia ancora margini di crescita notevoli, proprio per questo anche in questa stagione abbiamo puntato in modo particolare su questa manifestazione dandole una propria identità grafica ed incrementando ulteriormente l’aspetto della diffusione delle gare in diretta streaming. La scelta si è rivelata vincente non solo per quanto riguarda il numero totale di visualizzazioni ma il dato più interessante è rappresentato dal forte interesse di nazioni extraeuropee, questo dimostra come la BMX European Cup abbia ancora notevoli margini di crescita.

Un ringraziamento particolare va agli organizzatori delle otto prove, agli atleti, ai team e alle federazioni nazionali e alla commissione BMX della UEC che in questi giorni è già al lavoro per allestire la prossima edizione.”

LE CLASSIFICHE