14 Luglio Lug 2019 1657 one month ago

EUROPEI BMX: Da Valmiera un oro e un argento

Marco Radaelli trionfa nella prima giornata di gare e si conferma re dei Cruiser Allievi, Tommaso Gasparoli chiude in bellezza con un argento nella stessa categoria

Eurobmx Gaspa

Valmiera (14/07) - Si chiude con un'altra bellissima medaglia azzurra l'edizione 2019 dei Campionati Europei BMX. A conquistare secondo gradino del podio è Tommaso Gasparoli, che nella categoria Allievi non fa sconti a nessuno e si prende un meritatissimo argento. La prima vittoria azzurra era arrivata venerdì, nella gara Cruiser: Marco Radaelli batte tutti sul tempo e conquista per il secondo anno consecutivo la medaglia d'oro continentale, lasciando secondo e terzo gradino del podio ai francesi Lenny Albaret e Raphael Catenacci. Non contento, oggi Radaelli si prende anche il quarto posto tra gli Allievi, seguito da Cassanta (8°).

Prosegue quindi la scia positiva dei giovani azzurri, che continuano a portare a casa risultati importanti. Parola del CT Tommaso Lupi: "Tre Allievi su cinque selezionati che centrano una finale europea è un ottimo traguardo. Già da questi risultati, il campionato europeo è stato portato a casa. Anche se, a guardare le altre categorie, volevamo qualcosa di più".

Per quanto riguarda la categoria Junior, spicca Federico De Vecchi che raggiunge la semifinale, arrivando però al limite con le energie (complici probabilmente residui d’influenza nella settimana del Campionato Italiano che ha preceduto questo appuntamento). Non bene Girlanda, che non supera le qualifiche: "Ha ancora del lavoro importante da fare sia su piano fisico che di gara" spiega il CT.

Negli Elite il passo più lungo l’ha fatto Martti Sciortino che si ferma ai quarti di finale, tutti gli altri Elite azzurri out invece agli ottavi. "E’ sempre una categoria con un margine di errore quasi allo zero e non permette distrazioni. Siamo consapevoli di tutto ciò" prosegue Lupi. Che infine aggiunge: "E’ stata una gara particolare per via di una pista diversa dal solito, che ha creato delle difficoltà anche ai top riders. L’ha spuntata chi è riuscito meglio ad adattarsi alle differenze di un tracciato nuovo e - dal mio punto di vista - da correggere in alcuni punti. Fa parte anche questo del gioco.”

L'ex campione del mondo Niek Kimmann domina in una finale combattuta, battendo i suoi compatrioti Twan van Gendt e Dave van der Burg. Tra gli Juniors, il titolo è stato vinto da Ross Cullen (Gran Bretagna), che batte il suo connazionale Ryan Martin ed il francese Hugo Marszalek. Al femminile, l'Elite attualmente campionessa del mondo Laura Smulders, la favorita, vince ancora una volta la maglia di campione d'Europa davanti a Judy Baauw (Olanda) e Simone Tetsche Christensen (Danimarca). Donne Junior: oro a Zoe Classens (Svizzera), che trionfa davanti a Viktoria Vaskova (Russia) ed Ellie Featherstone (Gran Bretagna).

Per la squadra nazionale BMX Race periodo veramente impegnativo: appuntamento già dal prossimo weekend con il Campionato del Mondo a Zolder, in Belgio.