19 Agosto Ago 2021 0800 one month ago

Mondiali BMX Race - Da Papendal parte il cammino per Parigi

In una stagione intensa, lunga e ricca di impegni, il Campionato del Mondo di BMX che si terrà nel centro olimpico di Papendal, in Olanda, il 22 agosto assumerà un doppio valore di rivincita e ripartenza.

Papendal Cdm Bmx

In una stagione intensa, lunga e ricca di impegni, il Campionato del Mondo di BMX che si terrà nel centro olimpico di Papendal, in Olanda, il 22 agosto assumerà un doppio valore: di “rivincita” dei Giochi e, contemporaneamente, di prima verifica in previsione Parigi 2024. Tenuto conto che i Giochi prossimi distano solo tre anni, poi, questo ultimo aspetto ha un valore ancora maggiore, soprattutto per il BMX azzurro, che è alle prese con una fondamentale fase di costruzione.

“In Olanda – dichiara il CT Tommaso Lupiarriviamo con cinque atleti juniores (più due elite, ndr) che rappresentano un forte e coeso gruppo. Siamo in testa nel ranking internazionale per team, davanti a Colombia e Belgio; Cantiero è leader nel ranking individuale, Tugnolo al secondo posto. Ricordo inoltre che proprio Matteo è vice campione europeo (a Zolder). Insomma siamo tra le squadre da battere e per noi l’appuntamento in Olanda rappresenta un passaggio fondamentale nel cammino che ci porterà a Parigi.”

Cominciare bene rappresenterebbe la migliore iniezione di fiducia per il BMX Italiano, già galvanizzato per la qualificazione olimpica, ma alla ricerca di un posto di rilievo nello scacchiere internazionale.

Consapevole dell’importanza di questo, il CT azzurro non ha voluto lasciare nulla al caso e organizzato, già in occasione degli Europei a luglio, un allenamento sulla pista olandese. “Si tratta di uno degli impianti iconici del circuito. Bella ed elettrizzante. Essendo solo a due ore di auto da Zolder in occasione dei continentali abbiamo organizzato una giornata di allenamento. I ragazzi la conoscono e non vedono l’ora di poter gareggiare.”

Non vedono l’ora di poter tornare a girare in un mondiale anche i due elite Giacomo Fantoni e Mattia Furlan, mossi da motivazioni diverse ma altrettanto valide. Se infatti per Giacomo sarà l’opportunità di mettere il suggello ad una carriera che l’ha portato a vivere l’esperienza olimpica, visto che a fine stagione lui stesso ha dichiarato che appenderà il casco al chiodo; per l’alfiere della Carisma Team è l’occasione di una rivincita dopo la delusione della mancata convocazione a Tokyo.

“Giacomo e Mattia sono due atleti di esperienza, mossi da motivazioni diverse ma che sapranno dare il meglio in Olanda. Purtroppo il ranking internazionale ci ha concesso di iscrivre solo due piloti. I problemi legati ai calendari 2020 non ci hanno permesso di organizzare gare C1 e neanche il campionato italiano. In mancanza di punti siamo scivolati indietro. Quindi a Papendal saremo presenti solo con loro."

Il covid continua a condizionare la stagione del BMX. In Olanda, oltre ad una serie di protocolli rigidi per poter partecipare alle gare, l’evento è stato ridotto alle sole categorie internazionali (Juniores e Elite). Il programma prevede sabato 21 agosto le prove libere e domenica 22 le gare.

Azzurri convocati

ELITE
Fantoni Giacomo T
eam Bmx Verona
Furlan Mattia Carisma Team

JUNIORES
Cantiero Leonardo
Team Bmx Verona
Gasparoli Tommaso Maikun Factory Team Asd
Radaelli Marco Team Bmx Garlate
Rizzardi Riccardo Team Bmx Verona
Tugnolo Matteo Gs Bmx Vigevano - La Sgommata