31 Marzo Mar 2022 1425 6 months ago

Circuito Italiano BMX - A Creazzo vincono Frizzarin e Sciortino

Si è aperta nel migliore dei modi la stagione 2022 del BMX race italiano con le prime due prove del circuito italiano ospitate dal BMX stadium di Creazzo (VI) sabato 26 e domenica 27 marzo 2022.

Foto Maglie Creazzo

Si è aperta nel migliore dei modi la stagione 2022 del BMX race italiano con le prime due prove del circuito italiano ospitate dal BMX stadium di Creazzo (VI) sabato 26 e domenica 27 marzo 2022.

Più di 500 i rider partecipanti che, con la presenza di alcuni atleti stranieri, hanno reso la manifestazione il primo appuntamento in cui verificare lo stato di forma dopo la stagione invernale. Fin dalle manches di qualificazione si è visto un livello tecnico e agonistico molto intenso e le gare si sono susseguite a ritmo veloce. Per la società di casa è stato anche il momento di testare e inaugurare ufficialmente il nuovo cancello di partenza, un ulteriore investimento che dimostra la serietà e la cura con cui il BMX Creazzo presieduto da Gerolamo Pelizzari, sempre sostenuto dal vice Andrea Fabris, segue, oltre che atleti, genitori e allenatori, anche l’impianto.

1^prova – sabato 26 marzo

Nella gara di sabato tra i giovanissimi buone le prove degli italiani anche se alcuni atleti stranieri sono andati a prendersi molti primi posti: tra i G1 vittoria del lettone Luisis con il secondo posto della “mascotte” di casa Nicholas Ongaro (BMX Creazzo) e il terzo di Estevan Morari del BMX Verona.

Nei G2 primo posto in tutte le manches e nella finale per Simone Rasia (BMX Creazzo) seguito da Gajic (Slovenia) e dal compagno di squadra Riccardo Viero. Nei G3 ancora un lettone ad imporsi, Soldans, con il secondo posto del combattivo Crosara (BMX Pescantina) e il terzo di Brambilla (BMX Olgiatese).Anche nei G4 si impongono i lettoni Lanso e Kosko, mentre al terzo posto troviamo un ottimo Boschini del BMX Panther Boys Padova. Nei G5 grandi emozioni dall’atleta di casa Tommaso Ritardati (BMX Creazzo) che ha perso di un soffio la finale sul ceco Ralis, terzo Tommaso Bravi del BMX Garlate. Nei G6 invece Matteo Mariani (Maikun Factory Team) si impone sullo sloveno Lozar e su Martino Gaslini del BMX Garlate.

I Cruiser, con le ruote da 24 pollici, quest’anno si sono presentati al cancello divisi in due categorie: under 39 e 40+. Nella categoria Under 39 podio occupato dai fratelli Ronchetti del BMX Olgiatese con al primo posto Alessio e al terzo Andrea. Secondo posto per Iacopo Menin del Panther Boys Padova. Per gli over 40 nulla da fare sul forte Jonkus (Lettonia) per i pur grintosi Marco Gaule (BMX Pescantina) e Piero Piovesan (Panther Boys Padova).

Molto combattute e spettacolari le competizioni delle categorie agonisti che hanno visto i seguenti risultati. Tra gli esordienti successo di Alex Chiandetti (48Erre BMX Team) su Andrea Cavallin (BMX Olgiatese) e Helmanis (Lettonia). Negli allievi successo di Lorenzo Fendoni che si impone su Alessandro Bielli (entrambi del BMX Olgiatese) e Filippo Fabris (BMX Creazzo) al terzo posto. Positiva anche la presenza di una categoria donne allieve dove si è imposta la tedesca Alina Beck su Alice Braghi (BMX Pescantina) e Anna Grigoletto (BMX Panther Boys Padova).

Sempre combattuta la categoria Master 17+ che ha visto il successo di Leonarda Cassanta (BMX Pescantina) con il secondo posto del solido Michael Uberti (BMX Creazzo) e al terzo il campione italiano di categoria Mattia Falavigna (BMX Pescantina).

Nelle categorie Junior-Elite si presenta al cancello con una grande sicurezza, pur essendo al primo anno Junior, Tommaso Frizzarin (Maikun Factory Team) che si impone con decisione fino alla finale assoluta. A seguirlo tra gli Junior Mattia Benedetti (BMX Pescantina) e al terzo posto Tommaso Carraro (BMX Olgiatese). Tra gli elite successo di Leonardo Cantiero del BMX Verona su Matteo Grazian (BMX Olgiatese) e Giacomo Gargaglia (Just BMX).

2^prova – domenica 27 marzo

Alcune conferme e posizioni invariate nella gara di domenica e alcuni risultati totalmente cambianti: Nei G1 Podio identico al giorno prima. Nei G2 successo sempre dell’ottimo Simone Rasia (BMX Creazzo) seguito dal compagno Tommaso Carraro e al terzo posto Sebastian Sgarabottolo (BMX Panther Boys Padova). Nei G3 si impone ancora Soldans su Brambilla (BMX Olgiatese) e al terzo posto Elia Berto (BMX Pescantina). Nei G4 vittoria del lettone Kosko sul bravo atleta di casa Giulio Troncon (BMX Creazzo) che si è infilato al secondo posto davanti al vincitore del giorno prima l’altro lettone Lanso.

Nei G5 invece primi due posti per gli stranieri Zelvins (Lettonia) su Ralis (Rep. Ceca) e al terzo posto un bravo Enea Broggio della BMX Libertas Lupatotina. Nei G6 primi due posti invariati con Mariani primo e Lozar secondo mentre al terzo si classifica il lettone Baris.

Anche nei cruiser U39 stesse prime due posizioni con Alessio Rocchetti e Iacopo Menin mentre al terzo troviamo Davide Galli del BMX Alto Adige – Sud Tirol. Anche negli over 40 stesso podio ma dietro al lettone Jonkus troviamo al secondo Piovesan e al terzo Gaule.

Cambia tutto tra le categorie agonisti, dove tra gli esordienti troviamo la vittoria di Elia Zocca del BMX Verona con Filippo Cusumano (Caravaggio Off Road) al secondo posto e Andrea Cavallin (BMX Olgiatese) al terzo.

Al cardio palma la categoria allievi che ha visto tagliare il traguardo al fotofinish il battagliero rider di casa Filippo Fabris (BMX Creazzo) che con un ultimo rettilineo impeccabile e un colpo di reni deciso è riuscito a conquistare una vittoria tanto voluta quanto desiderata. Complimenti anche ad Alessandro Bielli (BMX Olgiatese) che ha conquistato due ottimi secondi posti. Al terzo posto della categoria allievi si è classificato Sebastian Briosi (BMX Garda Trentino). Invariato podio e posizioni delle allieve donne. Master 17+ successo sempre di Leonardo Cassanta seguito da Axel Martinello, atleta tecnicamente sopraffino del BMX Creazzo, con il terzo del sempre presente Mattia Falavigna.

Cambia tutto invece nella categoria Junior-Elite dove già nelle semifinali il livello è altissimo e le possibilità di accedere alla finale si giocano sui millimetri e sui centesimi di secondo.

Negli elite non perde la concentrazione Martti Sciortino (BMX Olgiatese) che va ad imporsi con una finale convincente su Michele Tomizioli (Carisma Team) e Giacomo Gargaglia (Just BMX). Tra gli Junior il solo a qualificarsi per la finale è l’atleta di casa Albert Groppo (BMX Creazzo) che si impone quindi su Tommaso Frizzarin e Mattia Benedetti, fermatisi nelle semifinali.

Da segnalare infine la classifica generale delle società che vede al primo posto il BMX Creazzo seguito dal BMX Ciclistica Olgiatese e al terzo posto il BMX Pescantina.

«Sono molto orgoglioso e soddisfatto per questa due giorni – ha affermato il presidente del BMX Creazzo Gerolamo Pelizzari – sia dal punto di vista agonistico che organizzativo. Abbiamo coinvolto molti genitori e collaboratori come volontari e tutto si è svolto per il meglio. Ringrazio anche gli sponsor e l’amministrazione comunale che ci sostengo nel mantenere la pista sempre ad alto livello. L’acquisto del nuovo cancello di partenza è stato uno sforzo per la nostra società ma cerchiamo di dare sempre il meglio ai nostri rider e a coloro che vengono a gareggiare a Creazzo».